Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli puoi leggere la seguente Informativa estesa.

Henry Miller e me - Breve invito a un meme sull'autobiobibliografia




Credo che si sbagli di grosso chi afferma che le basi del sapere o della cultura, le basi di qualsiasi cosa, siano necessariamente quei classici che si trovano in ogni elenco di libri "migliori". So che vi sono diverse università che basano tutti i loro corsi su siffatte selezioni. E' mia opinione che ciascuno debba scavarsi da sé le proprie fondamenta.
Henry Miller


L'anno dopo che Henry Miller ebbe pubblicato, nel 1950, I libri nella mia vita, primo volume del suo tentativo di elencare tutti i libri che aveva letto (con un occhio di riguardo per quelli dell'infanzia, adolescenza e prima giovinezza), l'editore parigino Gallimard gli chiese di compilare, per essere inserita in un'opera dal titolo Pour une Bibliothèque idéale, la lista dei cento libri che più lo avevano influenzato nel corso della sua vita. La riproduco qui, con la sola differenza della sostituzione, ogni volta possibile, dei titoli in Inglese con i corrispondenti titoli in Italiano.


I cento libri che più hanno influenzato Henry Miller



1. Tragici greci

2. Le Mille e una Notte (versione per ragazzi)

3. Drammaturghi elisabettiani (escluso Shakespeare)

4. Drammaturghi europei dell'Ottocento

5. Miti e leggende greche

6. Ciclo di Artù e dei cavalieri della Tavola Rotonda

7. Abèlard, Pierre, Storia delle mie disgrazie

8. Alain-Fournier, Il grande Meaulnes

9. Andersen, Hans Christian, Fiabe

10. Anonimo, Diary of a Lost One

11. Balzac, Honoré de, Seraphita

12. Balzac, Honoré de, Louis Lambert

13. Bellamy, Edward, Guardando indietro

14. Belloc, Hilaire, La via di Roma

15. Blavatsky, Mme. H. P., La dottrina segreta

16. Boccaccio, Giovanni, Il decamerone

17. Breton, André, Nadja

18. Bronte, Emily, Cime tempestose

19. Bulwyer-Lytton, Edward, Gli ultimi giorni di Pompei

20. Carroll, Lewis, Alice nel paese delle meraviglie

21. Céline, Louis-Ferdinand, Viaggio alla fine della notte

22. Cellini, Benvenuto, Autobiografia

23. Cendrars, Blaise, In teoria tutte le opere

24. Chesterton, G.K., San Francesco di Assisi

25. Conrad, Joseph, Tutte le opere

26. Cooper James Fenimore, I racconti di Calza di cuoio

27. Defoe, Daniel, Robinson Crusoe

28. De Nerval, Gérard, Tutte le opere

29. Dostoievsky, Feodor, Tutte le opere

30. Dreiser, Theodore, Tutte le opere

31. Duhamel, Geoges, Serie dei Salavin

32. Du Maurier, George, Trilby

33. Dumas, Alexander, I tre moschettieri

34. Eckermann, Johann, Conversazioni con Goethe

35. Eltzbacher, Paul, L'anarchismo

36. Emerson, Ralph Waldo, Uomini rappresentativi

37. Fabre, Henri, Tutte le opere

38. Faure, Elie, Storia dell'arte

39. Fenollosa, Ernest, L'ideogramma cinese come mezzo di poesia

40. Gide, André, Dostoievski

41. Giono, Jean, Refus d'Obéissance

42. Giono, Jean, Que ma joie domeure

43. Giono, Jean, Jean le Bleu

44. Grimm, Jakob e Wilhelm, Fiabe

45. Gutkind, Erich, L'assoluto collettivo

46. Haggard, Rider, Lei

47. Hamsun, Knut, Tutte le opere

48. Henty, G. A., Tutte le opere

49. Hesse, Hermann, Siddhartha

50. Hudson, W. H., Tutte le opere

51. Hugo, Victor, I miserabili

52. Huysmans, Joris Karl, Against the Grain

53. Joyce, James, Ulisse

54. Keyserling, Hermann, Meditazioni sudamericane

55. Kropotkin, Peter, Mutual Aid

56. Lao-tse, Tao Te Ching

57. Latzko, Andreas, Uomini in guerra

58. Long, Haniel, Interlinear to Cabeza de Vaca

59. M, Il vangelo di Sri Ramakrishna

60. Machen, Arthur, La collina dei sogni

61. Maeterlinck, Maurice, Tutte le opere

62. Mann, Thomas, La montagna incantata

63. Mencken, H. L., I pregiudizi

64. Nietzsche, Tutte le opere

65. Nijinsky, Diario

66. Nordhoff & Hall, Pitcairn Island

67. Nostradamus, Centurie

68. Peck, George Wilbur, Peck's Bad Boy

69. Percival, W. O., William Blake's Circle of Destiny

70. Petronio, Satyricon

71. Plutarco, Vite parallele

72. Powys, John Cowper, Visions and Revisions

73. Prescott, William H., La conquista del Messico

74. Prescott, William H., La conquista del Perù

75. Proust, Marcel, Alla ricerca del tempo perduto

76. Rabelais, Gargantua e Pantagruele

77. Rimbaud, Jean-Arthur, Tutte le opere

78. Rolland, Romain, Jean-Christophe

79. Rolland, Romain, Profeti dell'India moderna

80. Rudhyar, Dane, Astrologia della personalità

81. Saltus, Edgar, Porpora imperiale

82. Scott, Sir Walter, Ivanhoe

83. Sienkiewicz, Henry, Quo Vadis

84. Sikelianos, Anghelos, Proanakrousma

85. Sinnett, A. P., Buddhismo esoterico

86. Spencer, Herbert, Autobiografia

87. Spengler, Oswald, Il tramonto dell'Occidente

88. Strindberg, August, Inferno

89. Suarès, Carlo, Krishnamurti

90. Suzuki, Daisetz Teitaro, Buddhismo Zen

91. Swift, Jonathan, I viaggi di Gulliver

92. Tennyson, Alfred, Gli idilli del re

93. Thoreau, Henry David, Disobbedienza civile a altri saggi

94. Twain, Mark, Le avventure di Huckleberry Finn

95. Van Gogh, Vincent, Lettere a Theo

96. Wassermann, Jacob, Il caso Maurizius (Trilogia)

97. Weigall, Arthur, Akhnaton

98. Welch, Galbraith, The Unveiling of Timbuctoo

99. Werfel, Franz, Il pianeta dei nascituri

100. Whitman, Walt, Foglie d'erba

* * *

Come molti di voi sanno, mi sono imbarcato a mia volta nel compito milleriano (tenendone anche traccia nel blog, di quando in quando, attraverso i post della categoria autobiobibliografia); per questo trovate qui di seguito anche la lista dei miei cento libri che più mi hanno influenzato. Devo dire che è stato un esercizio davvero piacevole compilarla oltre che molto ma molto istruttivo. Non ho mai avuto finora a disposizione niente di così preciso e delineato sul mio percorso di lettore, ma soprattutto di assimilatore di opere altrui. Davvero gli autori e i libri di questo elenco hanno finito per diventare, quale più quale meno, inchiostro del mio inchiostro.
Alcune cose potranno apparire inedite anche a chi segue da tempo il mio blog. Per esempio, credo sia la prima volta che rivelo pubblicamente la mia passione per i cicli avventurosi-erotici-spionistici che hanno al centro delle eroine, anche se avevo in programma di preparare dei post appositi sull'argomento. Troverete così citate in questa lista Angelica la marchesa degli angeli, la sconosciutissima ai più Lady Lust Agente Oh Oh Sex, e la grande Modesty Blaise. Nel ciclo di quest'ultima considero compresi, insieme agli undici romanzi e le due raccolte di racconti, anche i 99 episodi a fumetti di cui è protagonista.
A proposito di cicli, forse avrete già notato che i libri della lista di Henry Miller sono in realtà molti più di cento, poiché di alcuni autori ha ritenuto bene di dover considerare "Tutte le opere". Questi autori sono, nel suo caso specifico, ben dodici: Joseph Conrad, Gérard De Nerval, Feodor Dostoievsky, Theodore Dreiser, Henri Fabre, Knut Hamsun, G. A. Henty, W. H. Hudson, Maurice Maeterlinck, Nietszche, Jean-Arthur Rimbaud, Blaise Cendrars ("In teoria tulle le opere" perché costui ha scritto davvero tantissimo). Mentre nella mia lista la dicitura "Tutte" appare accostata ad "appena" dieci scrittori. Libri su libri a cui vanno ad aggiungersi, appunto, i cicli.

La mia intenzione a questo punto è quella di coinvolgervi in questo meme, che considero bello e utile, soprattutto per chi scrive ma non solo. Quello che spero sia già chiaro a tutti è che non si tratta di compilare la lista dei 100 libri che consideriamo i migliori o i più belli, bensì dei 100 libri che, come ho scritto sopra, sono diventati inchiostro del nostro inchiostro e, perché no?, sangue del nostro sangue. In fin dei conti proprio questa è l'essenza dell'autobiobibliografia. 
E' molto probabile che accada, alla luce di ciò che ho appena detto, che la maggioranza dei titoli della lista siano di autori che vi tengono compagnia da un bel po' di tempo. Non posso parlare per Miller, ma nella mia lista ci sono solo due autori che hanno fatto ingresso nella mia vita nell'ultimo decennio: John Ajvide Lindqvist e William Peter Blatty con il suo famoso libro L'esorcista. Quest'ultimo l'ho letto addirittura per la prima volta quest'anno, ma si tratta di un caso limite, che si spiega con il fatto che sono legato al film omonimo da oltre quaranta anni e quando ho letto il romanzo per me è stato davvero come ritrovare un vecchio amico.
Voglio infine aggiungere che, per quanto mi riguarda, ho trovato perfetto il numero di 100 titoli, perché è grande abbastanza da farti scavare in profondità ma anche abbastanza contenuto da costringerti a filtrare quanto serve per arrivare all'essenziale.
Vi lascio adesso alla mia lista, sperando che si aggiungano presto quelle di molti di voi.


I cento libri che più hanno influenzato me



1. I Quindici (enciclopedia per ragazzi)

2. Miti greci

3. Presocratici

4. Tragici greci


5. L'epopea di Gilgamesh

6. Edda di Snorri

7. Carmi norreni

8. Fiabe francesi alla corte del Re Sole


9. Alcott, Louise M., Piccole donne / Piccole donne crescono

10. Andersen, Hans Christian, Fiabe

11. Anonima viennese, Diario di una giovinetta

12. Barrie, J. M., Le avventure di Peter Pan


13. Bataille, Georges, Tutte le opere


14. Baudelaire, Charles, I fiori del male


15. Baum, Frank L., Il mago di Oz


16. Blake, William, Il matrimonio del cielo e dell'inferno

17. Blatty, William Peter, L'esorcista


18. Bitossi, Sergio, Le avventure di Pierrot

19. Bossard, M. P., Stanley e Livingstone

20. Bradbury, Ray, La sirena


21. Bulgakov, Michail, Il Maestro e Margherita


22. Burroughs, Edgar Rice, Ciclo di Tarzan delle scimmie

23. Calasso, Roberto, Le nozze di Cadmo e Armonia

24. Calvino, Italo, Fiabe italiane


25. Carroll, Lewis, Alice nel paese delle meraviglie

26. Carter, Angela, La camera di sangue e altri racconti

27. Castaneda, Carlos, Tutte le opere

28. Chatwin, Bruce, Le vie dei canti

29. Coleridge, S. T., Kubla Khan


30. Collodi, Le avventure di Pinocchio

31. Collodi nipote, Sussi e Biribissi


32. Cvetaeva, Marina, La casa vicino al vecchio Pimen

33. Defoe, Daniel, Robinson Crusoe

34. De Quincey, Thomas, Suspiria de profundis


35. Dickinson, Emily, Tutte le poesie

36. Doyle, Arthur Conan, Il mondo perduto


37. Emerson, Ralph Waldo, Natura e altri saggi

38. Epitteto, Enchiridion


39. Esopo, Favole


40. Farmer, Philip Josè, Venere sulla conchiglia

41. Goethe, J. W., Divano orientale-occidentale

42. Golon Anne Serge, Angelica la marchesa degli angeli 


43. Gray, Rod, Ciclo di Lady Lust


44. Griaule, Marcel, Dio d'acqua


45. Grimm, Jakob e Wilhelm, Fiabe

46. Grahame, Kenneth, Il vento nei salici

47. Haggard, Rider, Lei

48. Hadot, Pierre, Esercizi spirituali e filosofia antica

49. Holderlin, Friedrich, Tutte le poesie

50. Hesse, Hermann, Il lupo della steppa

51. Hillman, James, Il sogno e il mondo infero

52. Hillman, James, Il codice dell'anima

53. Hillman, James e AA.VV., Caro Hillman


54. Hughes, Ted, Lettere di compleanno

55. Kafka, Franz, Il processo

56. King, Stephen, It

57. King, Stephen, L'ombra dello scorpione


58. Kipling, Rudyard, Il libro della giungla

59. Lautréamont, I canti di Maldoror


60. Le Fanu, J. S., Carmilla

61. London, Jack, Il vagabondo delle stelle

62. Lovecraft, H. P., I miti di Chtulu

63. Le Guin, U. K., La soglia

64. Lernet-Holenia, Alexander, Marte in Ariete


65. Lindgren, Astrid, Ronja Rovardotter


66. Lindqvist, John Ajvide, Lasciami entrare


67. Lindqvist, John Ajvide, Una piccola stella


68. Lindsay, Joan, Picnic a Hanging Rock


69. Machen, Arthur, Il grande dio Pan


70. Meirynk, Gustav, L'angelo della finestra d'occidente

71. Milne, A. A., Winnie-the-Pooh


72. Michelstaedter, Carlo, La persuasione e la rettorica

73. Miller, Henry, Tutte le opere

74. Mann, Thomas, Tonio Kroger

75. Marco Aurelio, A se stesso

76. Milton, John, Paradiso Perduto


77. Nin, Anais, Diari


78. Nietzsche, Tutte le opere

79. O' Donnell, Peter, Ciclo di Modesty Blaise

80. Omero, Odissea


81. Ouspenskij, P. D., Tertium Organum

82. Ouspenskij, P. D., Frammenti di un insegnamento sconosciuto

83. Perrault, Charles, I racconti di mamma oca

84. Plath, Sylvia, La campana di vetro

85. Plath, Sylvia, Johnny Panic e la bibbia dei sogni

86. Platone, Tutte le opere

87. Poe, Edgar Allan, Racconti del mistero, fantastici e grotteschi

88. Poe, Edgar Allan, Il corvo


89. Proust, Marcel, Alla ricerca del tempo perduto

90. Pynchon, Thomas, Tutte le opere

91. Rimbaud, Jean-Arthur, Tutte le opere

92. Rilke, Rainer Maria, Poesie 1907-1926

93. Sade, Tutte le opere


94. Sheckley, Robert, Tutte le opere

95. Schnitzler, Arthur, Doppio sogno

96. Swift, Jonathan, I viaggi di Gulliver

97. Tartt, Donna, Dio di illusioni

98. Thurn-Taxis, Maria, Rainer Maria Rilke


99. Verne, Jules, Viaggio al centro della Terra

100. Whitman, Walt, Foglie d'erba

* * *

L'immagine che accompagna il post è: Aron Kalman, Henry Millerhttp://kalmanaron.com/

Commenti

  1. Come ho già avuto occasione di dirti, lo trovo un bellissimo esercizio. E quindi mi hai convinto: comincio a farlo anche io!
    Sono curiosa di sapere quanto tempo hai impiegato per costruire questa tua lista, che se ho ben capito è cronologica. Immagino non sia una faccenda che prenda poco tempo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa lista di cento non è cronologica ma alfabetica, Maria Teresa. Almeno a partire dalla voce numero 9.
      L'ho buttata giù in due giorni, anche se al 90% il primo giorno. Per la decina di titoli mancanti, è stata la notte a portare, come sempre, consiglio ^_^

      Elimina
    2. Mamma mia, come sono rimbambita! Ok, meglio così, per un attimo avevo pensato di dover ricostruire l'esatta cronologia delle mie letture :)

      Elimina
  2. Uh!!!! Che compito immane!!!!
    Ci posso pensare e provare, certo che cento sono tanti!
    Ok... qualche giorno di tempo per pensarci e vediamo cosa ne esce fuori.:))
    Di quelli elencati da te ho letto
    Piccole donne - le poesie di Dickinson - Alice nel paese delle meraviglie in versione walt Disney (l'avevo letto a mia figlia ma conta lo stesso ahhaha) - Tonio Kroger - Odissea - Viaggio al centro della terra - Foglie d'erba.
    Di Kafka ho in casa il Processo ma per ora non l'ho ancora letto. Le Metamorfosi sì.. :)

    Le fiabe dei fratelli Grimm..no! Troppo truculente! Non mi piacevano. Mi facevano paura.
    -

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 100 libri sembrano tanti ma poi ti accorgi che è il numero perfetto. Il primo giorno viaggiavo a una tale velocità che pensavo di completare la lista in un battibaleno, poi intorno ai novanta sono entrato in crisi. Il giorno dopo, scava scava, sono arrivati anche gli altri dieci.
      Alice nel paese delle meraviglie in versione Disney non è proprio la stessa cosa. E' bello ma abbastanza diverso dall'originale ^^

      Elimina
    2. Su Alice lo so! Però all'epoca, prima della nanna leggevamo i libri della Disney o le storielle di iccoli animali.... abbiamo consumato i libri!!!

      Elimina
  3. Ho deciso che parteciperò anche io. Inizio subito a completare la mia lista e, man mano che mi verranno in mente nuovi libri, aggiungerò dei titoli. Conoscendomi, vorrò scrivere qualche riga su ciascuno di loro, quindi può darsi che decida di fare il meme a puntate. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivere qualche riga su ognuno dei cento titoli è davvero un bel compito, Chiara.
      Sono davvero curioso del risultato, anche perché la tua lista potrebbe avere delle similitudini con quella di Miller, a causa dei vari testi di spiritualità orientale ;)

      Elimina
    2. Scrivere qualche riga per ogni libro è complicato, me ne sono resa conto redigendo la lista, che è arrivata a 51 voci. Ne parlerò magari nei commenti.
      Comunque tu e Maria Teresa avete dalla vostra almeno 10 - 15 anni di letture in più! :-D

      Elimina
    3. Ivano, in pratica ha detto che siamo vecchi! Vedi se puoi fare uno sconto agli under 40 :D

      Elimina
    4. @Chiara
      @Maria Teresa
      Scherzi a parte, quello dell'età è davvero un fattore discriminante. Quando Miller ha redatto la sua lista aveva 58 anni.

      Elimina
    5. Comunque ce l'ho fatta!
      Devo ammettere che non tutti i libri citati - per quanto importanti - mi hanno colpito nella stessa maniera. Fra dieci anni la lista potrebbe essere completamente diversa. Ora come ora, leggendo l'elenco mi sembra di essere una "bimbominkia": molti dei libri citati sono stati letti quando ero molto giovane. Moccia non c'è, però. ;)

      Elimina
  4. Credo che per me cento siano tanti, ma ci proverò!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Antiga! Sono contento di sapere che parteciperai. Riguardo ai cento titoli, la mia esperienza mi ha mostrato che non sono né troppi né pochi. Certo non posso essere sapere se la stessa considerazione si applica a tutti.
      Non ti conosco e verrò presto a trovarti nel blog, se ne hai uno :)

      Elimina
    2. Che strano, ho appena scoperto di essere già iscritto al tuo blog. Si vede che ne seguo troppi e non gliela faccio più a stare dietro a tutti :P
      Ho forse sbagliato sesso con il "Benvenuta" del commento precedente?

      Elimina
    3. Ho cambiato nome e grafica al blog :)
      Comunque è giusto il sesso...

      Elimina
    4. Ah, ecco... adesso comincio a vederci più chiaro ;)

      Elimina
  5. Oddio, bell'esercizio davvero, ma io non arrivo ancora a 600 libri letti... Quindi dovrebbe avermi influenzato un libro su 6. Non credo. Comunque provo a fare la lista anche io e vediamo che esce fuori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai dire mai, Daniele. Potrebbe essere che il tuo istinto ti ha fatto scegliere i libri più adatti ;)
      Oppure potresti provare con una lista di cinquanta titoli, se vedi che proprio non c'è modo di arrivare a cento.

      Elimina
  6. Pare che proprio che noi tre (io, te e il nostro amico Henry) abbiamo tantissime cose in comune. Intanto inizio a prelevare dalle due liste alcuni titoli che mi mancano e che mi paiono interessanti. Direi che con voi due posso andare sul sicuro....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il triangolo no, non l'avevo considerato... Scherzi a parte, mi piacerebbe sapere quali sono i titoli in comune e quelli prelevati. Magari in un post apposito ;D

      Elimina
  7. Risposte
    1. Ti riferisci al triangolo o al post apposito?

      Elimina
  8. Non prometto niente, ma penso che verso ottobre posso provare a realizzare una cosa del genere.

    RispondiElimina
  9. Una varianza non indifferente tra le letture che ti hanno segnato.
    Le mie sono un po' più banali ed orientate sull'horror, ma il post in sé è molto bello ed ispira.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pirkaf :))
      L'horror abbonda anche nella mia lista: Lovecraft, Machen, Le Fanu, King, Lindqvist, Blatty, Poe e altri ancora che ci vanno vicino.

      Elimina
    2. Questi li ho letti tutti, tranne Il Grande Dio Pan che cerco da eoni, visto che risulta introvabile ad un prezzo consono. :-(

      Elimina
    3. Se leggi anche l'Inglese, qui puoi scaricarlo gratis:
      http://www.gutenberg.org/ebooks/389

      Elimina
  10. 100 libri (・_・;) 
    Sai che non sono in grado di fare una lista del genere? :D
    Perché libri che mi hanno influenzato non ce ne sono, libri che mi hanno lasciato qualcosa, se è successo è stato per un po', poi via in archivio.
    L'aridità nel mio animo MUAHAHAHAH.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si può dire allora che nel tuo caso il motto milleriano "Ricordati di ricordare" diventa "Ricordati di dimenticare" ;D

      Elimina
  11. Cento sono troppi per me :-D
    Però potrei farlo un post "autobibliografico", purché siano accettabili meno libri (diciamo venti / venticinque?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conviene lo stesso fare un tentativo di andare oltre quello che immaginiamo sia il nostro limite. Come ho scritto in un commento qui sopra, intorno al novantesimo titolo sono entrato in crisi e temevo di dovermi fermare. Poi ho indagato più a fondo e sono saltati fuori anche gli altri dieci :-)

      Elimina
  12. Parteciperò *__* Ho già stilato lista e, devo dire, con estrema facilità nella scelta :P Non son poi così tanti, cento titoli per una folle lettrice come me!
    E dunque, prossimamente, pubblicherò il post!
    Bel meme, Ivano!
    La tua lista è notevole, prenderò appunti :D Abbiamo in comune un certo numero di titoli e autori, come poi verificherai ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non son poi così tanti, cento titoli
      sfida Ivano, rilancia a 200 MUAHAH

      Elimina
    2. Ahahahahah! Duecento sono troppi anche per me!!! XD

      Elimina
    3. Verificherò molto volentieri, Glò. Ed è vero che cento titoli sembrano chissà cosa ma sono abbordabili da qualsiasi lettore forte. Certo dipende anche dall'età della persona e da quanto presto si è iniziato a leggere. Poi ci sono i casi particolari di lettori che, come il Menestrello, resettano dopo ogni nuova lettura ^^

      Elimina
    4. :O sono vecchia!!! XD
      Non so quanto sia un male, che Menestrello resetti, sai??? :3

      Elimina
  13. Interessante, molto interessante... ho letto il meme ieri sera molto tardi e rispondo ora che forse lo farò, con i miei tempi lunghi; ovviamente non saranno titoli che hanno influenzato la mia scrittura, ne andrebbe del buon nome degli autori che citerò, ma di libri che fanno parte del mio mondo fantastico di lettrice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai, Anna Maria, che facendo il meme ti accorgerai che qualcosa di quei cento libri ha fatto ingresso, ben mascherato, anche nella tua scrittura. O comunque è lì a tua disposizione, all'occorrenza.

      Elimina
  14. Accidenti, 100 letture si possono reperire, ma 100 che hanno influenzato la mia vita...è un bell'esercizio di memoria! Anche perché prima dovrei recuperare il perché hanno esercitato il condizionamento e poi, così, risalire alla fonte!
    Vediamo: le letture giovanili ci sono tutte da Piccole donne a Pinocchio e le fiabe di Andersen, aggiungo Perrault e...Kafka, Allan Poe, vabbè, fammi fare mente locale, va!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai che non c'è così tanto lavoro da fare, Marina. E' un procedimento più intuitivo che intellettuale.

      P.S. Perrault c'è anche nella mia lista ;)

      Elimina
  15. Vero: posizione 83 Perrault "i racconti di mamma oca"!
    Attenzione: ne ho trovati 45, finora! la strada è ancora lunga e ardua! :P

    RispondiElimina
  16. Compito arduo ma interessante e stimolante. Dovrò pur gettarmici. Sono 100 titoli e non sono se effettivamente addirittura 100 libri abbiano veicolato la mia "carriera" di lettrice lasciando profonda traccia in me. Credo che siano molti di meno quelli che hanno lasciato una traccia profonda. Probabilmente c'è bisogno di ricordare quelli significativi, come tu stesso hai precisato.
    P. S. La recherche di Proust. Un'impresa che voglio affrontare prima o poi. Me la consigli in modo particolare?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo. Di Henry Miller ho letto "Insomnia". Lo conosci?

      Elimina
    2. MI fa molto piacere sapere che parteciperai, Luz. Siete in molti (molte soprattutto) ad avere aderito all'invito. Un paio di voi hanno già completato la lista sebbene non ancora pubblicato :)

      Della Recherche posso dirti che sarebbe probabilmente il libro che indicherei se qualcuno mi chiedesse quale considero il libro più irrinunciabile in assoluto. Penso che come giudizio sia abbastanza esplicativo, no? ;)
      A Insomnia dovrei arrivarci tra non molto, forse entro l'anno. Sto leggendo tutto Miller (eccetto le lettere e alcuni saggi minori) in modo il più possibile cronologico, intervallandolo con altri autori.

      Elimina
    3. Sei un lettore seriale-metodico, interessante!

      Elimina
    4. Nel caso degli autori di cui ho deciso di leggere tutto, a parte le liste della spesa e cose simili, sì :)

      Elimina
    5. Vistum et condivisum ;-)
      Domani passo anche a commentare ^^

      Elimina
  17. Non posso ancora fare una cosa del genere, anche perché davvero si può scrivere un libro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Intanto potresti partecipare al meme con la tua lista, no? ^_-

      Elimina
  18. Ho letto solo 12 dei libri del tuo elenco e 14 di quello di Miller, ma per il Maestro e Margherita in particolare condivido l'entusiasmo: per quante volte uno lo legga resta uno scrigno da esplorare :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccolo post scriptum: non credo che riuscirò ad operare una disanima come la tua, non è facile... faccio prima a riordinare il mio ripostiglio ;-) non volermene...

      Elimina
    2. Non sono pochi 14 o anche 12 su un elenco di 100!

      Volertene? No di certo. Però è anche un esercizio divertente, e non troppo faticoso nonostante l'apparenza ^_^

      Elimina
  19. Che bella idea! Io ho letto solo una decina dei libri che hai selezionato, e forse alcuni rientrerebbero anche nella mia lista, come Piccole donne e Odissea. Non so se, però, riuscirei ad avere già ben 100 libri così determinanti nella mia vita... dovrei cimentarmi! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi farebbe molto piacere averti con noi. Siamo già un bel po' :)
      Comunque, per quel che ti conosco, immagino che tu ti sia fatta anche una bella scorpacciata di tragici greci, no?

      Elimina
  20. Direi quasi un'indigestione, frammenti anonimi o incerti compresi! ^_^

    RispondiElimina
  21. Dei tuoi credo di averne letti appena 8.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se teniamo conto della differenza anagrafica e degli ambiti di studio diversi, non sono poi così pochi ;)

      Elimina
  22. Ci voglio provare, anche se non sarà facile...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Soprattutto per gli scrittori è un esercizio utile, che può portare anche a fare delle scoperte su se stessi...

      Elimina
  23. Visto che la mia lista è rimandata a data da destinarsi, mi divertirò -come altri- a fare i conti :P

    Nella speranza di non essermi confuso man mano nel conteggio, il risultato è 9 con Miller e 13 con te, ovviamente tralasciando qualcosa compreso in "tutte le opere" di vari autori.

    In effetti, come tanti altri hanno sottolineato, si intuiscono molte cose sulle personalità di chi ha compilato questa lista (vista la specifica fondamentale del meme).

    Ho già curiosato, ahimè in modo veloce, qualche altra lista e, appena possibile, comunicherò agli interessati il mio risultato.

    Una cosa è certa: è una bellissima iniziativa quella che hai ideato e promosso, e, anche se da una parte è un pochino limitante, dall'altra rappresenta una gran bella sfida!

    Complimenti ancora, a te e a tutti i partecipanti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tengo l'elenco dei partecipanti aggiornato nel post apposito, quindi non avrai problemi a recuperare le liste in qualsiasi momento.
      Grazie ancora per i complimenti, Paolo :))

      Elimina
  24. Ho iniziato oggi a stilare la mia classifica, ma i 100 sono ancora parecchio lontani *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuto Andrea!
      In effetti ci sono due scuole di pensiero: c'è chi dice che la lista si fa quasi da sé e 100 titoli sono perfino pochi, e chi trova necessario accorciare la lista.
      Io mi sono accorto di aver tralasciato almeno un titolo importante, e sarei così a 101 ^_^

      Elimina
  25. Grazie Ivano. Il fatto è che trovare 100 titoli che i siano piaciuti è facile ma trovarne altrettanti che siano diventati "inchiostro mio inchiostro" non è la stessa cosa :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende da vari fattori. Miller compilò la lista quando aveva 58 anni e, secondo i suoi calcoli, aveva letto fino a quel momento circa 5.000 libri.

      Elimina
    2. Perfetto, la terrò aggiornata fino ai 58 anni e spero di arrivare oltre i 100 ;-)

      Elimina
    3. Fatto: ho miseramente fallito l'obiettivo dei 100 titoli ma stamattina ho pubblicato la mia lista (http://www.ryo.it/2015/10/06/autobiobibliografia-parziale-globale/) :-)

      Elimina
    4. Già che ci siamo, propongo di invadere (pacificamente :-) ) Twitter con il tag #autobiobibliografia

      Elimina
    5. Ottima idea. Io non sono un grande praticante di twitter e speso mi dimentico anche che esiste, ma ho contribuito con la ricondivisione del tuo tweet, e sono già stato a mia volta ricondiviso :-))

      Elimina
    6. Ottimo! :-) Per allargare la portata del post sarebbe bello che chi ha risposto al meme contribuisse con un tweet (senza dimenticare il tag #autobiobibliografia :-) )

      Elimina
    7. Grazie mille dell'idea. Tra un paio di giorni uscirà un nuovo post collegato al meme. Potrei approfittarne per lanciare l'iniziativa ;-)

      Elimina
    8. Si tratta di una parola talmente curiosa e impronunciabile che non può non avere successo ;-)

      Elimina
    9. Potresti alla fine scrivere un post riassuntivo sui titoli nominati... es.: "Il ritratto di Dorian Gray" nominato 8 volte.. ecc... una specie di classifica...

      Elimina
    10. E' esattamente quello che sto facendo, TOM. Un lavoro certosino, ti assicuro, anche perché metà delle liste non è in ordine alfabetico :P
      Per la cronaca, per ora "Dorian Gray" è stato nominato 6 volte ;-)

      Elimina
  26. La mia era quasi una battuta.. non avrei mai potuto sperare che ti saresti impegnato in un lavorone del genere. Non vedo l'ora di leggere il resoconto... ma dimmi.. come ti regoli con chi ha scritto "Tutte le opere" accanto al nome di un autore?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti faccio un esempio pratico con Hermann Hesse. Metti che qualcuno ha scritto "Siddharta" e qualcun altro "Tutte le opere". E' chiaro che in tutte le opere è compreso anche Siddharta, quindi considero due citazioni.

      Elimina
    2. Aggiungo, per chiarire, che ho deciso di considerare solo i titoli da tre presenze in su. Sotto questo numero la convergenza non mi sembra significativa. Quindi i titoli racchiusi in "Tulle le opere" che non sono citati altrove non li considero.

      Elimina
    3. Hai anticipato la mia seconda domanda. Ottimo.

      Elimina
  27. Son dispettoso e ti faccio fare del lavoro in più :-p poco perché non arrivo nemmeno a 50 libri :D

    Blyton Enid, Nel nido del gufo
    Böll Heinrich, Opinioni di un clown
    Calvino Italo, Il sentiero dei nidi di ragno
    Coelho Paulo, L'Alchimista
    Conrad Joseph, Cuore di tenebra
    Conrad Joseph, La linea d'ombra
    Defoe Daniel, Robinson Crusoe
    Ende Michael, La notte dei desideri
    Golding William, Il signore delle mosche
    Hemingway Ernest, Il vecchio e il mare
    Hesse Hermann, Siddharta
    Hodgson, La casa sull'abisso
    Hodgson, L'orrore del mare
    Hoffmann, Mastro Pulce
    Hosseini Khaled, Il cacciatore di aquiloni
    Kerouac Jack, Sulla strada
    Kipling Rudyard, Capitani coraggiosi
    Lodi Mario, Cipì
    London Jack, Zanna Bianca
    Lovecraft, La casa stregata
    Lovecraft, L'orrore di Dunwich
    Mann Thomas, La morte a Venezia
    Meyrink Gustav, Il golem
    Mosca Giovanni, Ricordi di scuola
    Némirovsky Irène, Il signore delle anime
    Padoan Gianni, Il branco della rosa canina
    Pergaud Louis, La guerra dei bottoni
    Philippe Charles-Louis, Bubu di Montparnasse
    Poe, Storia di Gordon Pym
    Rodari Gianni, Il libro dei perché
    Schätzing Frank, Il Quinto Giorno
    Whyte Jack, Le cronache di Camelot
    Wilde Oscar, Il ritratto di Dorian Gray

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Michele *__*
      Il problema è che adesso devo capire come posso linkare la tua lista nel post apposito :O

      Elimina
    2. Puoi usare questo link: http://goo.gl/Mfyexm

      Elimina
    3. Ma mi riporta a questo stesso post...

      Elimina
    4. metti il link al commento

      http://ivanolandi.blogspot.it/2015/09/henry-miller-e-me-breve-invito-un-meme.html?showComment=1444215534919#c893690725526497878

      (tutto attaccato ovviamente)

      Elimina
    5. :O la lista di PignoloGentile! Perbacco!

      Elimina
    6. Devi attendere che la pagina si carichi completamente!

      Elimina
    7. @ Andrea e Michele
      Grazie mille dell'aiuto :)) Domani sistemo tutto... ora devo scappare!

      Elimina
  28. Ho capito che non riuscirò mai a scrivere una lista di cento libri... Sicuramente tutti mi hanno influenzata in un modo o nell'altro, ma faccio fatica a definire l'entità di tale effetto...
    Per ora ho pensato a:
    1) Una questione privata di Beppe Fenoglio;
    2) Il senso delle cose di Richard Feynman (non tra i miei preferiti, ma è stato fondamentale nella mia teoria del dubbio);
    3) Il libro dell’inquietudine di Bernardo Soares di Fernando Pessoa;
    4) Novecento di Alessandro Baricco (nemmeno questo posso metterlo tra i miei libri preferiti, ma ha giocato un ruolo importante nella costruzione di questa mia passione);
    5) Nemesi di Philip Roth;
    6) Pierrot amico mio di Raymond Queneau;
    7) Trilogia della città di K. di Agota Kristof;
    9) Il vento distante di José Emilio Pacheco;
    10) Il tunnel di Ernesto Sabato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noto solo ora che è saltato il numero 8... Sicuramente qualcosa di Antonio Tabucchi, probabilmente Requiem.

      Elimina
    2. Grazie mille! Aspetto altri sviluppi? Ci sono alte persone che stanno tuttora lavorando alla loro lista, quindi non c'è fretta...

      Elimina
  29. Wow, ne hai letti molti :)
    Forse io cento libri non riuscirò mai a sottolinearli adesso per adesso.
    Ce ne sono alcuni che mi hanno segnato, si contano sulle dita di una mano però eheheheh
    Soprattutto trattano di etica, religioni, morale ecc...
    Terrò traccia del blog, cercando di seguirlo attentamente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Amelio e benvenuto!
      Ho dato ora un'occhiata al tuo blog e devi dire che sono rimasto sorpreso dalla sua eterogeneità. Accosti le riflessioni etiche e filosofiche al calcio e alla medicina. Davvero insolito. Ogni tanto verrò a farti visita, almeno nel settore riflessioni ;)
      E' vero che questo meme in origine (Henry Miller) prevede 100 libri, però c'è chi ha scelto di elencarne 30, chi 50 o 70 o 80. Alla fine, perché no?, possono andare anche 10 ^_^

      Elimina
  30. Ciao Ivano,
    la sua eterogeneità è dovuta principalmente al fatto che ancora non ho trovato il suo argomento principale. Per ora, mi sfogo semplicemente scrivendo ciò che mi passa per la testa :D
    Magari in questo fine settimana mi dedicherò proprio a mettere in evidenze quei libri che mi hanno stravolto l'esistenza :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto i tre titoli che hai citato da Daniele. Il libro di Dan Millman l'ho letto ma mi è sembrato un po' una brutta copia di Castaneda. Di Osho invece ho letto diverse cose intorno ai tre decenni fa, quando ancora esploravo un po' a tentoni le vie della conoscenza ;D

      Elimina
  31. Grazie Ivano, per l’interesse mostrato verso il mio post. In arrivo, due altre belle sorprese. La prima sarà una recensione del libro di Piero Dorfles dal titolo “I cento libri che rendono più ricca la nostra vita” edito da Garzanti nel 2014 e la seconda una recensione del libro di Harold Bloom (il più celebre e influente critico letterario americano) dal titolo “La saggezza dei libri” edito da RCS Libri nel 2004. Giusto per arricchire un po’ il quadro della situazione, visto che siamo in tema. - See more at: http://www.giuseppemarinoscrittore.it/autobibliografia-i-cento-libri-che-hanno-segnato-la-mia-vita/#comments

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verrò certo a vedere! Il libro di Dorfles non lo conosco, quello di Bloom ce l'ho addirittura nella mia libreria anche se non ho mai trovato il tempo di leggerlo.

      Elimina
  32. Creare la personale #autobibliografia è una delle più stimolanti iniziative emergenti da Twitter. Ho aperto un blog su WordPress ( ma trovo qualche impaccio "tecnico") proprio per ricostruire ragionatamente il mio personale percorso di letture. Grazie a Ivano Landi per l'intelligente iniziativa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Anna e grazie per le belle parole! Il termine esatto, da me usato anche su twitter, sarebbe in realtà #autobiobibliografia, proprio per mettere l'accento sulla parola "bio", "vita".
      Ho avuto anch'io un blog per due anni in wordpress ma poi ho deciso di chiuderlo e passare a blogger. I blog in wp sono in genere freddi e poco accoglienti per il lettore. Infatti nella media ricevono pochi commenti rispetto ai siti in blogger. Vengo comunque a trovarti :)

      Elimina
    2. P.S. Come arrivo al tuo blog?

      Elimina
  33. Come promesso in un commento precedente eccomi qua con una semplice recensione de I cento libri che rendono più ricca la nostra vita. La si può leggere a questo link: http://www.giuseppemarinoscrittore.it/i-cento-libri-che-rendono-piu-ricca-la-nostra-vita-di-piero-dorfles/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille per la notifica, Giuseppe. Ho dato una prima occhiata veloce ai titoli, ma ripasserò con calma non appena mi sarà possibile, per leggere anche il resto e valutare il tutto. A presto!

      Elimina

Posta un commento

I tuoi commenti sono l'anima del blog. Il mio grazie se vorrai lasciare una traccia del tuo passaggio.

Post popolari in questo blog

10 serie a fumetti che hanno scandito i miei anni '70

Il libro azzurro della fiaba - I sette libri della fiaba Volume 1

Ivan e Maria (Иван да Марья)

Black & White & Sex Talks

Insieme Raccontiamo 17: Omaggio a Malpertuis

Il meme sull'autobiobibliografia - post di aggiornamento