Post

Questo sito utilizza cookie di Google e di altri provider per erogare servizi e analizzare il traffico. Il tuo indirizzo IP e il tuo agente utente sono condivisi con Google per le metriche su prestazioni e sicurezza, per la qualità del servizio, generare statistiche e rilevare e contrastare abusi. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie e il trattamento dati secondo il GDPR. Per maggiori dettagli leggere l'Informativa estesa.

Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta. Un'indagine sui valori /5

Immagine
"La Qualità è il Buddha". Se quest'affermazione di Fedro è vera, scrive Pirsig, essa fornisce una base razionale per unificare tre aree dell'esperienza umana ora disgiunte: Religione, Arte e Scienza. Sebbene, in realtà, a beneficiare del pensiero di Fedro, che non approfondì la comprensione della Qualità né quella del Tao, fu solo la ragione. Egli mostrò una via per ampliare la ragione in modo che includesse degli elementi che in precedenza erano inassimilabili e di conseguenza venivano considerati irrazionali. Fedro come erudito era talmente scadente che sarebbe stato proprio da lui riprodurre qualche risaputo sistema filosofico che non si era preso la briga di esaminare, scrive  Pirsig, che si mise per questo alla ricerca di un possibile doppione delle idee di Fedro e trascorse più di un anno  a leggere la lunghissima e talvolta tediosa storia della filosofia . Più volte Pirsig pensa di aver scoperto il doppione, ma poi, a causa di quelle che sembravano lievi differ

Anno Ottavo

Immagine
Il mio blog compie oggi i suoi sette anni di vita ed io, come di consueto, segnalo l'avvenuto ingresso nel nuovo anno di pubblicazioni con un cambio di testata. Una nuova composizione di immagini va, in altre parole, a sostituire la precedente, e si tratta in genere, ma non sempre, di immagini già utilizzate nei post di questo blog. La nuova testata ne comprende diciotto, che passo adesso, secondo uno schema ormai abituale, a elencare in ordine numerico e a esplicare in maggior dettaglio. 1. Come fu che nevicò pelo e piovvero ciambelle sulla Virginia occidentale Illustrazione di Feodor Rojankovsky  per  The Remarkable History of Tony Beaver di Mary E. Cober . Questa immagine, non apparsa in precedenza nel blog, proviene da Racconti e fiabe , secondo volume de I Quindici , enciclopedia per ragazzi che ha al contrario trovato ampio spazio nel blog. E in queste testate annuali, che presentano tutte almeno un'immagine tratta da un volume o l'altro dell'enciclopedia. 2. Rob

Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta. Un'indagine sui valori /4

Immagine
Già prima che gli attaccassero gli elettrodi alla testa Fedro aveva perso tutto quel che possedeva: denaro, proprietà, figli; per ordine del tribunale era stato persino privato dei suoi diritti civili. Non gli era rimasto che il suo folle sogno solitario sulla Qualità, la mappa con un sentiero che attraversa la montagna, e ad essa aveva sacrificato tutto. E una volta che furono attaccati gli elettrodi perse anche quello. La montagna è quella dello spirito, il sentiero l'esplorazione del significato del termine Qualità, che Fedro compì in due fasi distinte: nella prima, la "fase retorica", non cerco di darne una definizione rigida e sistematica, e fu una fase felice. Nella seconda, la "fase metafisica", fece delle rigide affermazioni sistematiche sulla natura della Qualità, a sostegno delle quali elaborò un'enorme struttura gerarchica di pensiero. (...)  fu un disastro . La "fase retorica" occupa le pagine 190-210 del libro, ma io qui inizierò dall

Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta. Un'indagine sui valori /3

Immagine
La seconda parte de Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta  e la relativa parte di Chautauqua iniziano con la rievocazione della fase degli studi universitari di Fedro, i suoi due anni - dai quindici ai diciassette - trascorsi a studiare biochimica. E' allora che lui comincia a dare la caccia al fantasma della razionalità. Il mutamento si verificò in Fedro quando, in seguito alla sua esperienza di laboratorio, incominciò a interessarsi alle ipotesi in quanto entità a se stanti. Aveva avuto più volte occasione di notare che la formulazione delle ipotesi, che potrebbe sembrare la parte più difficile del lavoro scientifico, era invariabilmente la più facile. (...) Mentre verificava l'ipotesi numero uno col metodo sperimentale gli veniva in mente un'altra fiumana di ipotesi, e così verificando queste ultime. Alla fine gli parve fin troppo evidente che, col proseguire delle verifiche, il numero delle ipotesi non diminuiva, anzi andava via via aumentando . Nes

Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta. Un'indagine sui valori /2

Immagine
Il Chautauqua allestito nelle pagine de Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta verte essenzialmente, come ho scritto nel precedente post, sul "problema" della Qualità e riporta le varie tappe del percorso che approssima Fedro alla sua soluzione, prima che la malattia mentale lo interrompa bruscamente. Si ricomporranno poi, dalle ceneri della personalità e dell'esperienza di Fedro, la personalità dell'autore del libro e l'esperienza del doppio viaggio - esteriore ed interiore - da lui intrapreso, alla ricerca del fantasma della sua vita precedente, che gli appare davanti a sprazzi e da cui si sente costantemente minacciato. La minaccia è quella della ricaduta, dell'essere riportato indietro nella follia, e il protagonista del viaggio e del libro sa che per evitarlo deve dissolvere il fantasma, e che per riuscirvi deve riprendere la ricerca sulla Qualità di Fedro dal punto in cui lui l'aveva interrotta e portarla a compimento. Ma c'

Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta. Un'indagine sui valori /1

Immagine
Siamo nella prima metà degli anni '70 e finalmente, al centoventiduesimo tentativo,  Robert Maynard Pirsig trova qualcuno disposto a pubblicare il suo dattiloscritto: il direttore di una piccola casa editrice newyorkese, la  William Morrow , che ha piena consapevolezza dei rischi a cui va incontro scegliendo di pubblicare un libro del genere, contrassegnato a prima vista dal marchio dell'invendibilità. Ma, dice a Pirsig, nel leggerlo si è sentito chiamato in causa, spinto a chiedersi il perché del suo fare l'editore. E dà allo scrittore un anticipo di 3,000 dollari, abbastanza sicuro che sarà il primo e ultimo assegno che staccherà a suo nome. Il libro in questione, che uscirà nel 1974, è  Lo Zen e l'arte della manutenzione della motocicletta ( Zen and the Art of Motorcycle Maintenance: An Inquiry into Values ), e diventerà, nel giro di pochi anni, un best-seller mondiale e un classico della controcultura, osannato nella stessa misura dalla critica letteraria e dai le

The Studio Section Seven - Gli anni '80 /8: L'avvento del Re /2

Immagine
E' noto, a chi ama abbastanza a fondo il genere, che il film Creepshow nasce come omaggio, da parte dello scrittore Stephen King e del regista George Romero , ai leggendari fumetti della EC Comics , che plasmarono la loro generazione di appassionati dell'horror prima di cadere sotto i colpi della mannaia della Comics Code Authority . Ma è, questa, una storia che ho già raccontato, all' inizio della Section Three  dedicata a Bernie Wrightson , e che non ripeterò qui. Così come non parlerò del film citato, incombenza che lascio volentieri ai veri Romerologi, in primis  Cassidy della Bara volante , che ne se ne è occupato, egregiamente come sempre, in questo suo post . Mi interessa invece parlare della graphic novel omonima, che adatta a fumetti le storie del film, con un cambio di prospettiva in realtà minimo, visto che il film stesso è, come detto, un omaggio al fumetto. E tuttavia le differenze ci sono, eccome. A cominciare dall'eliminazione, nella graphic novel, de