Post

Questo sito utilizza cookie di Google e di altri provider per erogare servizi e analizzare il traffico. Il tuo indirizzo IP e il tuo agente utente sono condivisi con Google per le metriche su prestazioni e sicurezza, per la qualità del servizio, generare statistiche e rilevare e contrastare abusi. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie e il trattamento dei dati secondo il GDPR. Per maggiori dettagli puoi leggere la seguente Informativa estesa.

Stand-by

Immagine
L'Occidente sognava di essere enciclopedia e bordello, palcoscenico e museo, Eden, politecnico, serraglio: una volta quel sogno si stava compiendo, nel Palais-Royal. Ma il sogno ebbe paura di se stesso. Ci accompagna, sospeso. Roberto Calasso, La rovina di Kash

* * *

Nell'immagine: Perspective du Palais Royal, fontaines et jardin de Versailles (Scuola francese, fine del XVII secolo).

Verso il silenzio: Tramonti e Notturni

Immagine
Come indica la prima metà del titolo, quello che vi propongo oggi è un post di transizione, tra la fase di normaleattività del blog (in cui forse neanche avrebbe trovato posto) e lo stand-by, della durata prevista di un paio di mesi, da me annunciato nel post di inizio del settimo anno di vita del blog. Vi ripropongo, al suo interno, quattro immagini di mia creazione da me utilizzate in origine per accompagnare le quattro parti della prima delle due anteprime del mio Gli occhi di Modì, ma che ho di recente sostituite con altre (di Amedeo Modigliani). Il motivo? Le loro dimensioni troppo piccole, che le rendevano incompatibili con la nuova formattazione grafica del blog, seguita all'adozione del template a due sole colonne. Non ho purtroppo pensato, all'epoca, di salvare le immagini anche in dimensioni maggiori di queste... Si tratta, in definitiva, di quattro fotomontaggi da me realizzati in ambiente Photoshop, mescolando ad alcune mie fotografie delle parti di immagini prese d…

Bilancio dell'Anno VI e Anteprima della nuova testata per l'Anno VII

Immagine
Domani 24 novembre, Cronache del Tempo del Sogno entra nel suo settimo anno di vita e come da tradizione cambia il banner della testata. Solo la formula rimane la stessa, stabilita fin dall'Anno IV, del mini riassunto degli argomenti del blog in forma di collage di immagini. Scelte, queste ultime, come ho già scritto in passato, aprendo la cartella apposita e affidandomi alle impressioni del momento, pur senza perdere mai di vista la duplice necessità che si mantengano leggibili anche in piccolo formato e che spazino a coprire un po' tutte le materie trattate in queste pagine.

Prima però di passare al consueto indice delle immagini del banner che da domani campeggerà in testa al blog, voglio stavolta, in via eccezionale, tirare un piccolo bilancio degli undici mesi circa trascorsi dal 20 dicembre 2018, data di pubblicazione dell'ultimo post dello Speciale The Pleasure of Pain II e di inizio dell'alternasi, nel blog, di periodi di pausa e periodi di produzione di lunghez…

Best of Heavy Metal covers /3: No. 266 - 295 (2014 - 2019)

Immagine
IntroduzioneEd eccoci alla parte finale di questa mia rassegna in tre post delle copertine che più ho amato, tra quelle pubblicate finora nell'arco di oltre quattro decenni, del comic magazine statunitense Heavy Metal. Appartengono tutte, si può ben dire, all'oggi e offrono così uno spaccato sull'attuale stato di salute dell'illustrazione, e in parte della pittura, contemporanea. Ottimo, si direbbe, almeno a giudicare dalla compagine di incredibili talenti che la rappresenta qui.

Best Heavy Metal Covers Parte III: No. 266 - 295 (2014 - 2019) 20. No. 266 - January 2014 - Dave Seeley: Virga 1.2
Dave Seeley è il primo vero artista (semi)digitale tra tutti quelli che ho presentato finora, e considero quindi una fortunata coincidenza che sia proprio lui a aprire questa parte finale della rassegna, dedicata alla contemporaneità. Sebbene, come vedremo presto, la sua sarà più un'eccezione che la norma.
Seeley ha battezzato la sua tecnica di lavoro “Frankensteining”, per in…

Best of Heavy Metal covers /2: Volume 20 - 34 (1996 - 2010)

Immagine
IntroduzioneBenvenuti nella seconda parte (di tre) di questa mia rassegna di immagini dedicata al magazine statunitense Heavy Metal, comprensiva stavolta di dodici copertine (se si considerano anche le tre in piccolo di Lorenzo Sperlonga) pubblicate tra il 1996 e il 2010. Il salto di tredici anni rispetto al precedente post, che si interrompeva al 1983, non è però il risultato di una mia decisione a priori, bensì la semplice conseguenza dell'assenza, in questo lungo intervallo di tempo, di copertine che io consideri abbastanza di mio gusto da poter rientrare in questa breve serie di post.

Best Heavy Metal Covers Parte II: Volume 20 - 34 (1996 - 2010)
11. Vol. 20 No. 1 (161) - March 1996 - Richard Corben: Den Fights The Queen
Come diceva una famosa vecchia pubblicità: Per me, numero uno! Dovessi scegliere la copertina delle copertine di questa rassegna, probabilmente la mia scelta cadrebbe su questa, o sulla seconda copertina dello stesso autore che sta per arrivare. Richard Corben