Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti, per offrire un migliore servizio ai lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso. Per maggiori dettagli puoi leggere la seguente Informativa estesa.

Solve et Coagula - Pagina 69





Capitolo 6 - parte 5


«Ok, Giuli, direi che per stasera abbiamo parlato abbastanza. È già mezzanotte, andiamo pure» disse infine alzandosi da sedere.
«Non dimentichi qualcosa?» replicò Giulia.
Luisa prima si guardò intorno, poi lanciò all’amica un’occhiata interrogativa.
«Non hai risposto alle mie due domande. Primo: perché mi hai mandata a chiedere notizie sulle Hel? Secondo: cosa pensavi ci fosse nella stanza sul retro? Inoltre, non mi hai detto cosa ha a che fare tutto questo con quello che mi hai appena raccontato sui tuoi sogni o lontani ricordi. Non riesco a vedere nessun collegamento».
«Anche di questo parliamo domani, ok?» le rispose Luisa «Dove hai la macchina? Ti accompagno».

All’aperto, le due amiche camminarono per alcuni secondi in silenzio, poi Luisa sembrò avere un ripensamento e parlò di nuovo.
«In realtà sei stata tu a darmi il primo input…».
«Io?» chiese sorpresa Giulia.
«Sì, non so se ricordi, ma giorni fa mi hai fatto notare il collegamento temporale tra i miei impulsi di desiderio verso Alessandra e i miei incontri con Fabrizio».
«Sì, ricordo, ma tu sostenevi che erano semplici coincidenze. Non dirmi che hai cambiato idea?».
«Sì e no, ma resta il fatto che dopo ho cominciato io stessa a stabilire nessi, prima senza volerlo poi con sempre più convinzione».
«E che nessi hai stabilito?».
«All’inizio di tutto c’è stato, secondo me, l’improvviso ricordo della storia di Zio Lupo che mi raccontava mia nonna. Poi, subito dopo, è arrivato il tuo invito alla conferenza sui tarocchi ed è lì che abbiamo incontrato per la prima volta Fabrizio e Eva Luna. Sembravano due semplici comparse destinate a sparire nel nulla dopo una sera, invece sono ancora tra i piedi e forse lo saranno ancora a lungo. Infine, una volta a casa, è successo il primo dei famosi episodi con Alessandra. E da quel giorno è stato tutto un crescendo».
«Un crescendo in cui, se ho capito bene, sono inclusi i nuovi ricordi dell’infanzia di cui mi hai parlato e le Hel» commentò Giulia.
Luisa assentì. «Proprio così. Adesso mi resta solo da stabilire perché e come tutte queste cose sono collegate tra loro. Cioè è evidente il modo in cui Fabrizio è collegato a Eva Luna ed Eva Luna al Ragnarock e alle Hel. Ma le stesse Hel come e perché si incastrano in tutto questo? Perché quando ho letto per la prima volta il loro nome, la mia sensazione è stata come di un deja-vu? Ma il punto cruciale rimane il misterioso collegamento tra Alessandra e i ricordi della mia infanzia. Sembra capace di resuscitarli in me con la sua sola presenza».
«Eppure l’hai avuta con te, nel tuo appartamento, per due anni senza che succedesse nulla di nulla» osservò ancora Giulia.
«Sì, è vero. Forse era necessario un periodo di incubazione, oppure ero semplicemente distratta da altre cose. Forse dovevo toccare il fondo di me stessa, esaurire ogni altra possibilità… forse».
Giulia ridacchiò. «Stai parlando come se fossi al mondo da due secoli invece che da ventisei anni. Devo comunque riconoscere che stasera, forse per la prima volta in due anni, sei davvero riuscita a sorprendermi, Lu’».
«Non sono proprio sicura che questo sia un complimento, Giuli, ma grazie per avermi ascoltato».

(Il dedalo delle storie, 5 gennaio 2014)


Commenti

  1. "Resuscitarli" mi sembra un termine quanto mai appropriato! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho usato infatti il termine Resurrezione anche nel titolo del mio articolo sull'uso della Memoria in Henry Miller e Marcel Proust ^_^

      Elimina

Posta un commento

I tuoi commenti sono l'anima del blog. Il mio grazie se vorrai lasciare una traccia del tuo passaggio.

Post popolari in questo blog

10 serie a fumetti che hanno scandito i miei anni '70

Il libro azzurro della fiaba - I sette libri della fiaba Volume 1

Ivan e Maria (Иван да Марья)

Black & White & Sex Talks

Insieme Raccontiamo 17: Omaggio a Malpertuis

Henry Miller e me - Breve invito a un meme sull'autobiobibliografia

Il meme sull'autobiobibliografia - post di aggiornamento