Questo sito utilizza cookie di Google e di altri provider per erogare servizi e analizzare il traffico. Il tuo indirizzo IP e il tuo agente utente sono condivisi con Google per le metriche su prestazioni e sicurezza, per la qualità del servizio, generare statistiche e rilevare e contrastare abusi. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie e il trattamento dei dati secondo il GDPR. Per maggiori dettagli puoi leggere la seguente Informativa estesa.

Solve et Coagula - pagina 1




Incipit (Romina Tamerici)

Davanti a un bivio.
Quel giorno come mille altre volte: un labirinto di speranze e di illusioni in cui tutte le strade sembrano sbagliate.
La familiare sensazione di non sapere cosa fare della propria vita condisce la voglia di andarsene lontano, sempre più distanti dalla prigione delle abitudini, dalla tela delle relazioni sbagliate, dai dubbi travestiti da certezze.

(Il dedalo delle storie, Giovedì 15 agosto 2013)


Capitolo 1 - parte 1


Finora aveva sempre anticipato la riflessione all’azione. E se stavolta avesse provato ad agire, semplicemente agire, senza neanche preoccuparsi troppo delle conseguenze. Magari è vero che la fortuna aiuta gli audaci. Se solo fosse stata in grado, pensava, di distinguere dove finisce l’audacia e comincia l’incoscienza… Ed ecco che ricominciano i dubbi, le paure. Bé, certo, le esperienze bruciano e non si cancellano così facilmente.
Come quando prese la decisione di lasciare l’università, ma solo dopo essersi costretta a un anno di frequentazione con tutti gli esami di rito. Eppure si era accorta fin quasi da subito che qualcosa non andava. Le piaceva la letteratura, d’accordo, ma tra leggere e studiare c’era molta, troppa, differenza. Una differenza che durante gli anni delle superiori era passata quasi inosservata ai suoi occhi, ma che all’università le era esplosa davanti come una bomba a orologeria. Con il senno di poi, avrebbe dovuto cominciare a cercarsi un lavoro subito dopo le vacanze di Natale, quando già aveva raggiunto il culmine della crisi. Forse questo sarebbe bastato a salvarla da tutto quello che doveva venire dopo. Forse.

(Il dedalo delle storie, Venerdì 16 agosto 2013)

Commenti

  1. Ebbene... inizio dall'inizio :)) Voglio capire anche io...
    Piano piano arriveró... :)

    Regina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Regina, mi fa molto piacere sapere che ti imbarcherai in questo folle viaggio :))
      Prima però ti consiglio la lettura di questa mia intervista che chiarisce un po' più nei dettagli la natura del progetto:
      http://animadicarta.blogspot.it/2015/02/scrivere-una-blog-novel-intervista.html

      Elimina
    2. Aaahhhh ma allora sei uno importante, Ivano, ti fanno pure le interviste... :))))

      La leggo volentieri, in effetti ero curiosa... ^_^

      Elimina
    3. Ebbene sì lo ammetto, sono un VIP, ahahaha!

      Elimina
  2. Ecco, ho letto volentieri la prima puntata. Chi ben comincia è a metà dell'opera. :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed ecco che l'ho riletta anche io. Dopo più di due anni!
      Pensa che allora avevo in mente di realizzare qualcosa di completamente diverso da quel che ne sarebbe uscito. Qualcosa di molto più semplice e quotidiano. Poi, pian piano la storia mi è sfuggita di mano... era come cercare di tenere un serpente fermo per la coda :P

      Elimina
  3. Io non sarei in grado di affrontare qualcosa del genere. Però se ci pensi qualsiasi romanzo è un organismo vivo che spesso si trasforma rispetto alle intenzioni iniziali. Ti ammiro tanto più per questo progetto davvero colossale.

    RispondiElimina
  4. Arieccomi, ci riprovo, riparto da capo, stavolta faccio le cose per bene... Lo scorso 22 gennaio non ti ho detto perché mi piaceva l'inizio di questa storia e perché avevo deciso di ripercorrerla per intero: perché un pò ricorda la mia di storia, almeno l'inizio... Poi si vedrà :P...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia parte con un taglio realistico, Regina, ma prende abbastanza presto una svolta fantastica, che poi non fa altro che accentuarsi capitolo dopo capitolo. Aspettati effetti speciali a iosa ;-)

      Elimina

Posta un commento

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo da loggato con Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Gli utenti possono eliminare i commenti che hanno inserito. A una eliminazione definitiva provvederà direttamente l'amministratore del sito nel minor tempo possibile. Gli estremi dell'account saranno memorizzati per facilitare commenti successivi.

Post popolari in questo blog

10 serie a fumetti che hanno scandito i miei anni '70

Il libro azzurro della fiaba - I sette libri della fiaba Volume 1

Vikings S03 E07-10: La presa di Parigi

Non ho dimenticato... Alessandro Momo (parte 1 di 2)

Ivan e Maria (Иван да Марья)

Black & White & Sex Talks

Non ho dimenticato... Alessandro Momo (parte 2 di 2)