Questo sito utilizza cookie di Google e di altri provider per erogare servizi e analizzare il traffico. Il tuo indirizzo IP e il tuo agente utente sono condivisi con Google per le metriche su prestazioni e sicurezza, per la qualità del servizio, generare statistiche e rilevare e contrastare abusi. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie e il trattamento dati secondo il GDPR. Per maggiori dettagli leggere l'Informativa estesa.

Primavera, tempo di Picnic

 



Poco meno di tre anni fa, il 19 aprile 2018, mettevo in pausa la serie di post intitolata Il Regno di ERB: The Greatest Adventure, dopo quattro post incentrati sulla figura del personaggio di Jason Gridley e sulla teoria della terra cava all'interno dell'universo narrativo di Edgar Rice Burroughs. Nulla di nuovo sotto il sole, dirà chi mi segue da anni e sa bene che da me può aspettarsi interruzioni del genere, data la totale anarchia che da sempre caratterizza il mio fare blogging. Non so quanto sia invece chiara, a chi mi segue, la contropartita di tutto ciò, risultato dello stesso anarchismo imperante: che con la stessa facilità con cui metto in ibernazione una serie, posso anche richiamarla alla vita dopo anni e riprendere da dove ero rimasto, come è successo appunto con The Greatest Adventure, da me resuscitata questo marzo e portata a termine, nel giro di un mesetto, con altri cinque post.

Per il risveglio di altre belle addormentate ci sarà tuttavia da aspettare un altro po', perché il futuro più immediato mi vedrà impegnato ad adempiere a una promessa, vecchia questa di quasi due anni, da me fatta a proposito di uno Speciale, della durata di un mese circa, che avrei dedicato a una delle più care "ossessioni" di questo blog: Picnic at Hanging Rock.

Ma non voglio certo prendermi meriti che non mi appartengono, e ci tengo a ricordare che l'idea dello Speciale primaverile proviene dal blog The Obsidian Mirror, a cui io in questo caso mi ritrovo a fare da supplente involontario, a supplire cioè all'assenza, quest'anno, del vero Speciale sul blog di TOM. Che è come dire che dovrete accontentarvi, per questa primavera, di una imitazione che considererò già un successo se non farà troppo rimpiangere l'originale.

Dati più specifici sull'iniziativa potete leggerli direttamente qui sotto, nel megabanner che la accompagnerà per tutta la sua durata.




Non ho invece ancora pronto un calendario delle pubblicazioni, e dubito che ne avrò uno prima di fine aprile. Sia perché i vari post sono ancora tutti in lavorazione e abbastanza lontani dalla versione definitiva, sia perché sono accettati eventuali guest-post, che chiunque voglia può inviarmi al solito indirizzo ivano.landi@gmail.com. Non è neanche necessario, quando mi contattate, che il vostro articolo sia già completato: mi basta che abbiate un titolo e una data di consegna da comunicarmi entro il 25 aprile. Il post completo, poi, potete farmelo avere anche a maggio. Vi dico inoltre, per spronarvi un poco, che già adesso dispongo di un guest-post, sul film di Peter Weir, scritto da un lettore del blog che non è però un blogger. Sarebbe bello se se ne aggiungessero altri.


* * *


L'immagine di apertura del post è: Ivano Landi, Picnic Trilogy (sanguigna su carta, 2019).

Commenti

  1. Pensavo non se ne fosse accorto nessuno dell'assenza dello Speciale, ma noto con piacere che non è così! In realtà a uno speciale ci sto lavorando da più di un anno, ma a ritmi decisamente blandi. Magari quest'autunno potrebbe essere pronto... crossing fingers.
    Stupenda questa iniziatica su Picnic. Potrei partecipare, ma devo prima fare mente locale e capire che tipo di contributo potrei portare....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensa che ancora a fine marzo non sapevo che avrei organizzato tutto ciò per maggio. Anzi, avevo una specie di blocco dello scrittore su questo Speciale e non riuscivo a smuovermi dalla bozza del primo post. Ha dato la stura a tutto un articolato commento a un vecchio post su Picnic arrivatomi via e-mail. Da allora la mia scrittura ha cominciato a fluire e mi sono anche accorto, con il senno di poi, che un post isolato pubblicato a marzo era in realtà una sorta di post preparativo.
      Se vuoi partecipare sei naturalmente più che benvenuto. Il materiale di base è abbastanza articolato a questo punto: un romanzo, un film, una serie tv, un capitolo fantasma di libro, un finale fantasma di film :-)

      Elimina
  2. Vista l'estensività dei precedenti post, credo che avessi sviscerato tutto lo "sviscerabile" sull'argomento ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'è stato un momento in cui ho creduto anch'io che fosse così, ma continuando a cercare nuovo materiale mi sono accorto che avevo appena grattato la superficie :-)

      Elimina
  3. Io sinceramente per impegni precedenti esterni al blogging non posso aderire, però seguirò con piacere l'iniziativa. Nel caso si parlasse anche delle carriere successive degli attori coinvolti nel film sarebbe interessante sapere cosa ne pensi della partecipazione di John Jarratt in "Wolf Creek", che molti considerano come il primo vero horror aussie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille dell'interesse Nick!
      Riguardo la tua richiesta, posso già anticiparti che il lato cinematografico/televisivo di "Picnic" sarà praticamente assente da questo Speciale. Salvo che per gli eventuali guest-post, che saranno invece ben accetti se ne parleranno.

      Elimina
  4. Ciao Ivano come stai?
    Tieni d’occhio Il buio in sala , credo che questa settimana pubblicherà la mia “rece” del tuo romanzo.
    Spero ti piaccia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max, qua tutto alla grande. Tu come va?
      E' una bellissima notizia questa che mi dai. Sono contento che l'amministratore del blog ti abbia dato via libera anche su una cosa così particolare. Ovviamente terrò d'occhio il blog. Anzi, sai che faccio? Lo inserisco subito nel mio blogroll ^__^

      Elimina

Posta un commento

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo da loggato con Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Gli utenti possono eliminare i commenti che hanno inserito. A una eliminazione definitiva provvederà direttamente l'amministratore del sito nel minor tempo possibile. Gli estremi dell'account saranno memorizzati per facilitare commenti successivi.
Tutti i commenti contenenti link per scambio visite o con link che indirizzano a contenuti non attinenti a quanto trattato nei post saranno celermente rimossi dal blog.

Post popolari in questo blog

Non ho dimenticato... Alessandro Momo /2 di 2

10 serie a fumetti che hanno scandito i miei anni '70

Non ho dimenticato... Alessandro Momo /1 di 2

Vikings S03 E07-10: La presa di Parigi

Il libro azzurro della fiaba - I sette libri della fiaba Volume 1

Sette opere d'arte per sette poesie

Ivan e Maria (Иван да Марья)