Post

Visualizzazione dei post da Novembre, 2020
Questo sito utilizza cookie di Google e di altri provider per erogare servizi e analizzare il traffico. Il tuo indirizzo IP e il tuo agente utente sono condivisi con Google per le metriche su prestazioni e sicurezza, per la qualità del servizio, generare statistiche e rilevare e contrastare abusi. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie e il trattamento dati secondo il GDPR. Per maggiori dettagli leggere l'Informativa estesa.

The Studio Section Seven - Gli anni '80 /10: Ben 1984

Immagine
Ho iniziato lo scorso post parlando del ritorno di Barry Windsor-Smith  al Marvel Comics Group , dopo un decennio di quasi totale assenza, con una storia,  That Night... , che ha protagonista Ben Grimm , la Cosa dei Fantastici Quattro. Quello che avrei potuto aggiungere (ma lo faccio solo adesso, perché nel post precedente volevo parlare anche degli altri tre ex membri dello Studio ) è che  That Night...  ricevette allora una calorosissima accoglienza da parte del pubblico e della critica, fino a venir considerata la miglior storia della Cosa dai tempi di This Man, this Monster del duo Lee / Kirby (su  Fantastic Four  #51 del giugno 1966, qui   a lato  la prima pagina dell'edizione italiana). Un primato che lo stesso Barry Windsor-Smith avrebbe potuto strapparsi dalle mani di lì a poco, se le cose fossero andate diversamente da come sono andate. Ma come sono andate le cose? Quella di Marvel Fanfare  doveva essere, nelle intenzioni dell'autore, la prima di quattro sue storie

The Studio Section Seven - Gli anni '80 /9: Ritorno al Mainstream

Immagine
E' la primavera del 1984 quando nel numero 44 del magazine fumettologico Amazing Heroes viene annunciato l'arrivo nelle fumetterie del numero 15 di Marvel Fanfare , collana deluxe della Marvel , in formato comic-book ma stampata su carta patinata, i cui albi racchiudono delle storie autoconclusive destinate, nelle intenzioni, a un pubblico un po' meno giovane, e un po' più sofisticato, di quello a cui si rivolgono in genere i tradizionali albi di supereroi. La bella copertina e una storia di diciassette pagine intitolata That Night... - l'una e l'altra dedicate al personaggio di Ben Grimm , la Cosa dei Fantastici Quattro - segnano il ritorno ufficiale di Barry Windsor-Smith al fumetto mainstream e alla Marvel in particolare. La storia scritta e disegnata dal grande artista angloamericano non è la sola dell'albo, ma il direttore editoriale della collana,  Al Milgrom , rende subito chiaro, nella settima delle nove vignette che compongono il suo consueto Edi