Questo sito utilizza cookie di Google e di altri provider per erogare servizi e analizzare il traffico. Il tuo indirizzo IP e il tuo agente utente sono condivisi con Google per le metriche su prestazioni e sicurezza, per la qualità del servizio, generare statistiche e rilevare e contrastare abusi. Navigando nel blog accetti l'uso dei cookie e il trattamento dei dati secondo il GDPR. Per maggiori dettagli puoi leggere la seguente Informativa estesa.

Dans une magnifique demeure - I miei auguri di Buona Pasqua in musica



Dans une magnifique demeure cernée par l'Orient entier j'ai accompli mon immense œuvre et passé mon illustre retraite.
(Arthur Rimbaud, Vies; da: Illuminations, ca. 1873-5)

* * *

Non svegliare il can che dorme, recita il famoso adagio popolare. Eppure sapevo che prima o poi sarebbe successo, che non avrei potuto far finta di niente in eterno, con un intero blog a disposizione per fare quel che mi pare. Insomma, alla fine ho svegliato il can che dorme, che in questo caso è la mia passata attività musicale. Cioè, so benissimo che sarà un'eccezione, che tutto inizia e finisce qui, ma ecco un post tutto dedicato a una mia composizione musicale che risale al 2001, e che, visto la coincidenza della data odierna, ho deciso di usare come veicolo dei miei auguri pasquali, che saranno quindi per stavolta espressi in musica anziché in parole. Dopotutto, secondo alcuni, proprio la musica è il linguaggio dell'anima...

Aggiungo solo, prima di lasciar parlare la musica, alcuni dettagli tecnici e una premessa all'ascolto. Il brano che ascolterete fa parte di una serie di tredici che ho composto nel 2001 come commento musicale a un'opera di teatro-danza dedicata al poeta francese Arthur Rimbaud (da qui il titolo). Per lungo tempo è stata anche accarezzata, da me e da altri, l'idea di ricavarne un cd e un dvd, ma alla fine hanno cominciato ad accumularsi ostacoli su ostacoli e il progetto è naufragato. Cosa questa che ha contribuito non poco al mio progressivo allontanamento dal mondo della musica e a farmi finire tutto in braccio alla scrittura.
Purtroppo la versione che presento qui è tutt'altro che di buona qualità, essendo il risultato di una registrazione improvvisata realizzata con scarsità di mezzi durante una prova dello spettacolo, da cui ho ricavato una traccia mp3. Avrei volentieri offerto qualcosa di migliore e di più definitivo se mi fosse stato possibile, ma a parte ciò del progetto originale si sono salvati solo gli spartiti e alcune registrazioni video anch'esse di bassa qualità. E se anche non vedrete all'opera gli attori-danzatori, sappiate però che i rumori che sentirete in sottofondo (ma all'inizio addirittura in primo piano) altro non sono che il prodotto dei loro movimenti in scena. Premesso tutto ciò, spero che troviate ugualmente di vostro gradimento quello che, se non vi ho involontariamente dissuaso, vi accingete adesso ad ascoltare.


Dans une magnifique demeure 

Musica: Ivano Landi - Pianoforte: Victoria Pontecorboli


Commenti

  1. Buona Pasqua e grazie x il regalo musicale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie altrettanto Nick! Avevo lasciato una traccia anche nel tuo blog :)

      Elimina
  2. Buona Pasqua, Ivano! Ci sentiamo tra un paio di giorni per riprendere il rapporto di un tempo (non c'è nulla di omosessuale in questa frase XD)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I rapporti omosessuali (o sessuali in genere) per telepatia, non li hanno ancora inventati, credo :D
      Buona Pasqua a te, Miki, ci ritroviamo da martedì :)

      Elimina
    2. Li inventerò io, allora! XD

      Moz-

      Elimina
    3. Basta che ti scegli una cavia diversa da me! XD

      Elimina
  3. Bella atmosfera! Grazie e tantissimi auguri anche a te:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un'atmosfera da magnifique demeure nelle intenzioni... Grazie mille Marcella e mille auguri!

      Elimina
  4. Ah però! Proprio bello! Grazie per aver condiviso questo pezzo. Buona pasqua a te e a tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille TOM, e Buona Pasqua!
      A riascoltarlo sono contento anch'io di come era venuto questo pezzo. A parte alcune lievi imperfezioni da limare qua e là... qualcosa del genere delle correzioni di bozze X)

      Elimina
  5. Ivano , grazie di cuore veramente ..un pezzo con il ticchettio delle scarpette sul palquè che mi riportava a tempi felici quando la malattia era lontana, e non parlo di secoli fa ..purtroppo!
    Meraviglioso dono pasquale ..grazie..e un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ho letto i post più recenti sul tuo blog. A tutto però c'è rimedio, credo, e la psiche gioca sicuramente un ruolo risanatore importante in questi casi.
      Sono contento di averti evocato sensazioni felici anche se nostalgiche. Ma d'altronde anche a me ascoltare questo pezzo fa più o meno lo stesso effetto.
      Grazie a te per le tue belle parole... un bacio telepatico :)

      Elimina
  6. Complimenti, auguri musicali assai originali e personali.
    Ovviamente ricambiati (tranne che per la musica, ahimè, non ne dispongo).
    P.S.: meraviglioso il quadro. E' di Alma Tadema, vero?

    RispondiElimina
  7. Grazie mille per i complimenti e gli auguri, Ariano :) Ricambierai con Writerman ;D
    Il quadro è proprio di Alma-Tadema: Expectations, del 1885.

    RispondiElimina
  8. Grazie davvero per questo regalo e buona Pasqua anche a te!

    Marco

    P.S. = La musica era molto bella, ma cos'è successo a 00:50?

    RispondiElimina
  9. Grazie mille a te Marco per il commento. E (oramai) buona Pasquetta!
    00:50? Non so se ti riferisci alla dissonanza, ma se è così, era voluta, non è un errore della pianista.

    RispondiElimina
  10. Con un po' di ritardo leggo la "leggenda musicale" che riguardava te alla fine.. Bella..!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Ximi :))) Una "leggenda" del tutto inattesa, immagino, per te come per gli altri :D

      Elimina
  11. Sono venuto a riascoltare il tuo brano! :)

    Moz-

    RispondiElimina
  12. Bello, un'atmosfera debussiniana. Da ascoltare in un giorno di maggio seduti in un giardino.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure da ascoltarsi in una fredda giornata invernale per ritrovare i tepori primaverili ;-)
      Grazie mille dell'apprezzamento :-))

      Elimina

Posta un commento

Chi commenta su questo sito lo potrà fare solo da loggato con Google. Deve quindi essere consapevole che il suo username resterà inserito nella pagina web e sarà cliccabile. Potrà portare al Profilo di Blogger o a quello di Google+ a seconda della impostazione che si è scelta.
Gli utenti possono eliminare i commenti che hanno inserito. A una eliminazione definitiva provvederà direttamente l'amministratore del sito nel minor tempo possibile. Gli estremi dell'account saranno memorizzati per facilitare commenti successivi.

Post popolari in questo blog

10 serie a fumetti che hanno scandito i miei anni '70

Il libro azzurro della fiaba - I sette libri della fiaba Volume 1

Vikings S03 E07-10: La presa di Parigi

Non ho dimenticato... Alessandro Momo (parte 1 di 2)

Non ho dimenticato... Alessandro Momo (parte 2 di 2)

Ivan e Maria (Иван да Марья)

Black & White & Sex Talks